HOSTING SITEGROUND E WORDPRESS: GUIDA ALL’ACQUISTO E CONFIGURAZIONE

Nei miei lavori ho utilizzato molti hosting ma per questa guida, e in generale, voglio consigliarti Siteground. Naturalmente sul web troverai tanti altri hosting a prezzi molto più bassi e che propongono spazi web illimitati, ma per mia esperienza ti consiglio di evitare di spendere poco per questa importantissima parte iniziale della costruzione del tuo sito. Inoltre gli hosting che hanno spazio illimitato non hanno mai davvero questa caratteristica di cui, comunque, non ne avresti bisogno!

Siteground ha delle soglie di spazio, si, ma se pensi di usare un hosting con spazio illimitato perché pensi di superarle significa che avrai un sacco di file pesanti sul tuo sito, con relativo rallentamento dello stesso.

La velocità sei server è fondamentale nella continua corsa al 1°posto nella SERP di Google, e attualmente Siteground è uno dei più affidabili e veloci provider in circolazione (leggi tu stesso) e il loro supporto clienti è davvero magnifico. Per qualsiasi informazione o problema sono sempre a disposizione e ti rispondono in tempi rapidissimi aiutandoti nella configurazione dell’hosting, del dominio e di tutti i servizi derivanti.

Web Hosting

Installare WordPress sarà semplicissimo e potrai gestire successivamente tutte le funzionalità del Servizio dal pannello di controllo e dal cPanel. Se ti stai chiedendo cos’è il cPanel, è un pannello di controllo in cui sono raccolte tutti gli aspetti configurabili per il tuo sito web: domini, caselle di posta, database, file managers, SSL e così via.

Ora vedremo assieme, passo dopo passo, come acquistare un hosting su Siteground e configurare WordPress.

Per prima cosa digita sulla barra degli indirizzi “www.siteground.it

In questo modo ci troveremo davanti all’homepage in cui nel menù in alto andremo a selezionare “Hosting Condiviso”.

La schermata che ci verrà mostrata avrà 3 soluzioni diverse tra cui scegliere: StartUp, GrowBig e GoGeek.

Le funzionalità essenziali comuni alle 3 soluzioni di Hosting sono:

  • Registra Nuovo Dominio Gratis: Il dominio è gratuito per il primo anno perché incluso nel pacchetto;
  • Sitebuilder gratis: se non vuoi usare un CMS o un sito in HTML puoi creare il tuo sito con il servizio di costruzione di Siteground in modo semplice con il Drag & Drop;
  • cPanel & SSH access: utilizzerai il cPanel per configurare il tuo Servizio in maniera totalmente sicura;
  • Configurazione & trasferimento gratis: potrai effettuare il trasferimento del tuo sito e la sua relativa configurazione completamente gratis;
  • Supporto tecnico esperto: avrai il supporto di tecnici specializzati che ti risponderanno in tempi brevissimi;
  • Archiviazione SSD; la velocità è fondamentale e grazie ai supporti di archiviazione in SSD il tuo hosting sarà prestante;
  • Backup automatici giornalieri gratuiti: ogni giorno avrai una copia del tuo sito salvata nel tuo spazio web;
  • 30 giorni soddisfatti o rimborsati: se non sei felice del servizio offerto Siteground ti rimborserà la spesa;
  • Unlimited Email Accounts & DBs: potrai creare un quantitativo illimitato di email e di database da utilizzare;
  • Server abilitato HTTP/2: il nuovo protocollo HTTP per garantirti un ulteriore velocità di caricamento del tuo sito;
  • Let’s Encrypt SSL gratis: grazie all’SSL i dati degli utenti del tuo sito saranno criptati per garantirne la sicurezza, inoltre ti permette di aumentare l’autorevolezza sia agli occhi dei visitatori sia a quelli di Google;
  • CloudFlare CDN gratis: aumenta la sicurezza e la velocità di visualizzazione del tuo sito web.

Oltre ad avere in comune queste funzionalità, le tre soluzioni hanno 3 punti fondamentali differenti:

  • Quantità di siti installabili: in StartUp puoi installarne uno, in GrowBig e GoGeek sono illimitati (potrai quindi creare siti alternativi in sottodomini, ad esempio, oppure avere più siti e più domini)
  • Spazio di archiviazione: 10, 20, 30 GB sono le dimensioni disponibili. Scegli attentamente quale soluzione va meglio per te (per gli e-commerce è sicuramente più indicato GoGeek, che tra l’altro, prevede una maggiore sicurezza)
  • Visitatori mensili: 10.000, 20.000 e 100.000 visitatori mensili sono le 3 soluzioni offerte, in base a quello che è il traffico devi scegliere l’opzione corretta. Ad ogni modo non temere, Siteground ti informerà quando il traffico è superiore a quello previsto dal tuo piano e ti inviterà a fare un upgrade del Servizio.

GrowBig e GoGeek hanno invece delle funzionalità in più tra cui l’incremento delle prestazioni, backup su richiesta e altri servizi di cui non parleremo in questa guida.

Ci concentreremo, invece, sulla soluzione StartUp, perciò premiamo il tasto “Acquista“.

Ci troveremo davanti ad un form da compilare con il dominio, compreso nel pacchetto, che vogliamo collegare al nostro sito e la relativa estensione, cioè .it, .com etc (ce ne sono un’infinità).

In alternativa, se hai già un dominio acquistato con un altro provider, puoi selezionare “Ho già un dominio” e inserire l’indirizzo nel form come nell’immagine qui sotto.

(N.B Successivamente dovrai fa puntare i DNS del tuo dominio verso il server di Siteground, per maggiori informazioni leggi questa guida)

Una volta inserito il dominio e l’estensione che abbiamo scelto, premiamo su “Procedi”. Nella pagina che comparirà dovremo inserire i dati per la creazione dell’account, quindi email e password.

Poco più sotto andremo a inserire tutti i dati relativi al cliente proprietario dell’hosting e dominio.

Dopo l’inserimento dei dati del cliente potrai scegliere se visualizzare o meno alcune informazioni relative al proprietario del dominio.

Inseriamo ora la carta con cui vogliamo effettuare il pagamento del nostro Hosting StartUp.

Nella parte finale della pagina in questione troveremo il riepilogo del servizio scelto e potremo decidere il periodo contrattuale ed acquistare, se lo desideriamo, il servizio SG Site Scanner che monitora il sito alla ricerca di codice infettato.

I prezzi che ci verranno mostrati sono relativi al primo acquisto e sono scontati del 50%, al rinnovo successivo (in base alla durata contrattuale) il costo tornerà ai prezzi non scontati.

Infine, leggiamo e accettiamo i termini di servizio di Siteground e premiamo “Paga Subito”.

Terminato l’acquisto verremo reindirizzati verso una nuova pagina di ringraziamento da cui potremo finalmente accedere alla configurazione del nostro sito internet.

Premiamo su “Procedi all’impostazione dell’account”.

Premiamo su “Inizia un nuovo sito” che dovrebbe apparire già selezionato e scegliamo WordPress come software da installare.

Nel caso tu non voglia WordPress sei libero di sceglierne un altro.

Una volta selezionato WordPress potrai inserire la mail dell’amministratore del sito, il nome utente e la password.

Una volta inserito questi dati premi il tasto “Conferma”.

Apparirà una schermata di conferma dell’installazione del software scelto; premi ancora su “Conferma”.

Leggi e accetta i termini di servizio di Siteground e premi su “Installazione completata”.

Nella schermata di conferma verremo informati che il nostro account è stato creato correttamente e che possiamo accedere all’area clienti.

Premiamo quindi su “Procedi all’area clienti”.

Eccoci nella pagina principale del nostro account in cui potremo accedere alle impostazioni dell’hosting, all’assistenza, alle informazioni di fatturazione, alle offerte, potremmo aggiungere dei servizi aggiuntivi e vedere i nostri dati personali forniti durante la registrazione ed eventualmente modificarli.

Premendo su “Hosting” avremo la possibilità di vedere l’installazione di WordPress, i domini aggiunti al nostro account, accedere a varie funzionalità e accedere al cPanel.

Con questa guida hai avuto modo di imparare come acquistare l’Hosting Siteground StartUp e installare WordPress sull’account; ora non ti resta che da realizzare la parte più divertente, il sito.

Buon lavoro!